number portability

Dopo diversi anni dall’introduzione della number portability per la telefonia fissa, a giudicare dalle domande che ricevo dai clienti, pare che sul mercato ci siano ancora diversi dubbi (e titubanze) circa le possibilità ed i limiti di questo processo.

Number portability : I vincoli sono caduti…

Vorrei innanzitutto rassicurarti, i diversi vincoli che limitavano il processo di NP sono progressivamente caduti, se stai pensando di cambiare operatore potrai quindi muoverti con la massima libertà e potrai portare i tuoi numeri da e verso Telecom Italia e da e verso altri operatori oppure verso operatori VoIP senza limiti particolari, come vedremo nel dettaglio tra poco.

Il codice di migrazione

La condizione necessaria per una number portability senza problemi è essere in possesso del codice di migrazione (CDM) (o codice segreto se sei cliente di Telecom Italia), che è un codice che identifica il tuo numero telefonico; il tuo attuale operatore ha l’obbligo di riportarlo in fattura (i principali operatori rispettano questo obbligo, i “piccoli” non sempre).

Il fatto che un numero di telefono abbia il proprio CDM, certifica che il numero in questione sia “portabile” e riconosciuto come tale anche da tutti gli operatori nazionali.

Alcuni operatori rilasciano un unico CDM per tutti i numeri di un cliente, altri un CDM diverso per ogni numerazione.

Telecom Italia lo chiama “codice segreto”, (ma la funzione è la stessa) e lo riporta in fattura sulla prima pagina, vicino al numero telefonico (di fatto non è per nulla segreto…).

I casi più comuni…

Ecco le principali domande che mi vengono fatte durante la mia attività di consulenza presso medie-grandi imprese :

  • Ho numeri originari di Telecom che ho portato anni fa sull’operatore X, ora vorrei portarli sull’operatore Y, è necessario rientrare prima in Telecom ?  No, non è più necessario, esiste la portabilità diretta di numerazioni tra i diversi gestori alternativi a Telecom Italia.
  • Ho numerazione in selezione passante che gestisce 100 o 1000 interni, perdo i numeri ? Assolutamente no, se il gestore ricevente gestisce il servizio di selezione passante (è così nella stragrande maggioranza dei casi…), il numero e tutti gli interni associati verranno portati integralmente.
  • Ho numeri originari dell’operatore X, posso portarli sull’operatore Y? Si, non ci sono limitazioni di questo tipo.
  • Ora ho delle linea di rete fissa tradizionali, posso portare i numeri su di un’operatore VoIP senza linee fisiche ? Anche in questo caso nessun problema, ma verifica prima con l’operatore VoIP che potrebbe avere procedure o limitazioni particolari.
  • Ed il contrario, togliere i numeri all’operatore VoIP e tornare su linee più “tradizionali” ? Certamente, verifica però di essere in possesso del codice di migrazione…
  • Ora ho i numeri su linee analogiche, l’operatore ricevente mi offre linee ISDN, problemi ? No, nessun problema particolare.

E quando il processo non funziona ?

Essendo il processo ben oliato, i problemi nel passaggio da un operatore all’altro oramai riguardano solo pochissimi casi percentuali, tieni inoltre presente che problemi nel processo non significa la perdita dei numeri (caso più unico che raro!), ma al massimo una discontinuità del servizio per qualche minuto, al massimo poche mezz’ore, oppure la non raggiungibilità temporanea dei numeri da alcuni operatori, ma ripeto, si tratta di casi isolati.

Non fare nulla da solo!

Tieni presente che la richiesta di number portability che firmi all’operatore ricevente è di fatto un delega affinché questo agisca per conto tuo, richiedendo la disdetta delle linee e delle numerazioni associate.

Una volta fatto questo, non è necessario (anzi è da evitare per non incorrere in problemi) che tu invii la disdetta  in autonomia all’attuale operatore.

Rivolgiti piuttosto ad un professionista che sia in grado di fare un censimento delle linee telefoniche attuali, verificare quali linee mantenere oppure dismettere in relazione alle esigenze della tua Azienda in un arco temporale medio-lungo, e che possa quindi consigliarti il corretto dimensionamento e la migliore soluzione per la tua telefonia aziendale.

Se ti interessa la mia consulenza in questo ambito contattami qui.