telefonia VoIP

Se anche tu litighi (quasi) tutti i giorni con i costi dei servizi telefonici, se hai ancora diversi fornitori tra accessi Internet, linee telefoniche, traffico telefonico nazionale ed Internazionale, insomma, se la confusione sta superando il livello di guardia, potrebbe essere arrivato il momento di valutare una soluzione di telefonia VoIP.

Ma funziona ?

Ma la qualità della telefonata ?

ma la voce metallica ?

non ho un centralino VoIP, come posso fare ?

Calma…, proverò ad analizzare ed a rispondere ai principali dubbi ed alle principali questioni che  mi vengono poste sull’argomento dai clienti che visito quotidianamente.

Lo scopo di questo post infatti è forniti dei parametri oggettivi che ti possano aiutare in fase di analisi e di decisione delle varie soluzioni.

Telefonia VoIP : su Internet o privata ?

Esistono almeno due macro modalità di utilizzare il protocollo VoIP per effettuare chiamate :

VoIP su rete privata.

E’ il caso delle aziende di TLC che vendono un servizio unificato di accesso ad Internet e di telefonia per aziende (ad esempio Fastweb e Vodafone).

Infatti, contrariamente a quanto si possa pensare, le chiamate gestite da questi fornitori non viaggiano su Internet : la telefonata viaggia in VoIP sulla linea dati fornita dal provider fino alla centrale telefonica del provider stesso, in queste centrali sono presenti delle batterie di router che trasformano la chiamata dalla modalità VoIP a quella tradizionale.

A questo punto la chiamata viene infine inviata sulle diverse interconnessioni telefoniche, (reti fisse nazionali, mobili ed internazionali), per arrivare a destinazione.

In altre parole la tua chiamata in VoIP non esce mai dalla rete del provider: quest’ultimo quindi può e deve garantirne la qualità. Per farlo il provider utilizza meccanismi di QoS (quality of service).

Dal tuo punto è come se si trattasse di fonia tradizionale, potrai infatti continuare ad utilizzare il tuo attuale centralino telefonico.

VoIP su Internet

In questo caso la tua telefonata viaggia attraverso Internet, rete pubblica.

E’ il caso di Skype e di altri servizi analoghi : se ad esempio utilizzi Skype per chiamare la tua filiale in Cina, la telefonata viaggerà per intero su internet in caso di chiamata tra due computer, mentre se la chiamata viene generata dal tuo computer e termina su di un telefono fisso o mobile, la chiamata viaggerà su internet fino ad un punto di snodo (gateway) nel quale la chiamata viene trasformata in un chiamata tradizionale pronta ad essere ricevuta da un qualsiasi telefono.

Questi servizi vengono anche proposti da diversi VoIP provider, aziende che possono offrirti un servizio di telefonia VoIP sfruttando una qualsiasi connessione Internet per far transitare le tue telefonate, servizi che vanno sotto il nome di SIP TRUNK.

La caratteristica principale di questi servizi è l’economicità: transitando su reti pubbliche che non sono sotto la sua gestione e responsabilità in questi casi il provider non può però garantirti per intero la qualità delle conversazioni. (In questo articolo trovi una comparazione dei prezzi applicati da provider VoIP e di quelli di fornitori tradizionali).

3 parametri fondamentali per la telefonia VoIP

Si possono comunque prevedere (e quindi cercare di correggere) eventuali problemi tenendo sotto controllo valori come la latenza (RTT) ed il jitter (di seguito ti spiego meglio cosa sono…).

Per utilizzare questi servizi dovrai dotarti di un centralino VoIP. (Se vuoi capire cosa devono avere i centralini VoIP leggi questo articolo, mentre per approfondire le caratteristiche degli apparati VoIP puoi cliccare qui).

Sottolineo che con questi servizi è comunque possibile usufruire del servizio di number portability.

Ecco quindi i parametri di valutazione per la tua soluzione VoIP (affinchè questi parametri siano buoni, è necessario affidarsi ad un provider che ti garantisca una rete performante senza colli di bottiglia, se vuoi scoprire come, leggi questo articolo) :

  • RTT
  • Jitter
  • QoS

Vediamoli meglio… cercherò di essere il meno tecnico possibile !

RTT e Jitter : latenza e variazione

Il primo parametro da verificare se vuoi cogliere tutti i vantaggi e l’economicità delle soluzioni VoIP over Internet sono i valori di RTT (Round- Trip Time), detto anche, (in modo improprio dal punto di vista tecnico), latenza.

Per introdurre questo termine mi aiuto con la definizione che ne da Wikipedia :

Il Round Trip Time (acronimo RTT) è una misura del tempo impiegato da un pacchetto di dimensione trascurabile per viaggiare da un computer della rete ad un altro e tornare indietro.

Se la tua chiamata in VoIP impiega molto tempo per arrivare sul server del provider VoIP, parleremo di elevata latenza con conseguente perdita di qualità, mentre in caso di RTT sotto controllo possiamo essere sufficientemente certi di non avere particolari problemi di qualità nella comunicazione voce.

Purtroppo ciò non è sufficiente… la tua connessione non solo dovrà avere buoni parametri in termini di RTT, ma avrai anche bisogno che questi parametri non abbiano ampie variazioni nel tempo, quello che in termini tecnici si chiama Jitter :

Nelle reti, ed in particolare in quelle IP come Internet, il jitter si riferisce alla variazione statistica nel ritardo di ricezione dei pacchetti trasmessi, causata dalle code interne ai router congestionati.

Il “jittering del ping” è la continua variazione del ritardo di ricezione dei pacchetti; questa problematica è risaltata con l’utilizzo delle linee VoIP (che hanno bisogno di un RTT costante) appoggiate su linee Internet.

(Ancora una volta grazie a Wikipedia).

Quindi se il jitter è elevato, significa che la tua trasmissione VoIP cambia continuamente strada per raggiungere il server del provider, oppure che la disponibilità di banda è limitata: il tuo accesso ad Internet potrebbe essere poco performante oppure il traffico generato dalla tua rete lo sta saturando.

Ed ecco che è quindi importante utilizzare tecniche di QoS, vediamo meglio di cosa si tratta.

QoS : definire la priorità.

Con il termine QoS (Quality of service), si intende tutta un serie di accorgimenti che il provider Internet deve mettere in pratica per assicurare ai propri clienti la buona fruibilità del servizio.

Quando si parla di QoS in relazione al VoIP, si intende nello specifico la possibilità di amministrare la banda totale della tua connessione Internet facendo in modo che il traffico voce abbia priorità rispetto al resto del traffico.

Attivando il QoS, il traffico VoIP diventa “pregiato”, ed in caso di saturazione della banda, non subisce rallentamenti: questo è ciò che ad esempio fa Fastweb per garantire una buona qualità della comunicazione sull’unico accesso voce e internet che installa presso i propri Clienti.

Per chiudere…

Se vuoi anche tu sfruttare al meglio i vantaggi di semplicità di gestione e di economicità della telefonia VoIP, fai controllare lo stato della tua rete e della tua connessione Internet secondo quanto riportato sopra.

Se non sai come fare, contattami subito qui!